“Sguardi dal Nirvana” is portrait reportage realized in Tibet. where live the most peaceful and warm-hearted population in the planet.

Travelling around Tibet, I met these wonderful subjects, that I asked permission for a portrait: even without talking, you can feel a peacefulness, a vibrance coming out from the photo.

This reportage has been published by CondeNast Traveller and used for charities and help the Tibetan Children’s Villages, from the Tibet House Foundation Italy.

 


 

Da oltre cinquant’anni l’occupazione cinese del Tibet è riuscita a trasformare il territorio, a cambiare l’economia e a limitare la pratica del buddhismo, l’anima stessa del Tibet, ma ha fallito nel cancellare i valori e la religiosità dei Tibetani.

“Sguardi dal Nirvana” è una testimonianza di come i volti ritratti in queste fotografie riflettano la bontà e compassione insegnati ai tibetani da millenni di pratica del buddhismo.

Il percorso che segue è un viaggio fotografico nella spiritualità del Tibet, partendo dai gioielli del Buddhismo (Dharma, Buddha e Sangha) per poi presentarci l’ideale del tibetano, il bodhisattva, colui che cerca l’illuminazione per aiutare gli altri, e le sue 6 qualità o perfezioni. In conclusione vengono poi presentati altri valori che caratterizzavano, e caratterizzano ancora, lo stile di vita di questo popolo.

Le espressioni penetranti degli occhi, i solchi lungo i visi bruciati dal sole d’alta quota, i timidi sorrisi di questi monaci, pellegrini e viandanti sono il souvenir più prezioso che si può portare a casa e serbare nel cuore da un viaggio nel Tibet.

Sguardi dal Nirvana on Corriere della Sera
Published on Corriere della Sera newspaper.

Sguardi dal Nirvana on BresciaOggi
Published on BresciaOggi newspaper

Sguardi dal Nirvana - Paratissima Exhibition
Manifesto of Sguardi Dal Nirvana Exhibition in Paratissima 2011, Turin, Italy